Archivio della categoria: Android

padfone-650x245

ASUS Padfone 2 si aggiorna ad Android 4.1 JB

Il nuovo ASUS Padfone 2 riceve l’aggiornamento ufficiale al sistema operativo Android 4.1 Jelly Bean, rilasciato per il download in modalità OTA.

Primo aggiornamento ufficiale per ASUS Padfone 2, il dispositivo ibrido di seconda generazione presentato nel mese di ottobre con un evento milanese trasmesso in diretta streaming in tutto il mondo. Lo smartphone, che all’occorrenza può trasformarsi in un tablet grazie alla Padfone Station fornita in dotazione, riceve oggi l’update al sistema operativo Android 4.1 Jelly Bean.

La scelta di commercializzare il prodotto con Ice Cream Sandwich ha fatto storcere il naso a molti, soprattutto agli acquirenti della prima ora, ma come promesso la società taiwanese non ha perso tempo pubblicando appena possibile il pacchetto di aggiornamento. Il download avviene in modalità OTA (over-the-air), dunque è sufficiente connettere ASUS Padfone 2 a Internet e attendere di veder comparire la notifica relativa alla disponibilità sul display, oppure forzarne il controllo tramite “Aggiornamenti sistema” presente nella voce “Info sul telefono”, raggiungibile scorrendo fino in fondo il menu “Impostazioni”.

Poche le novità per quanto riguarda l’interfaccia ma, come già visto su altri dispositivi, l’aggiornamento a Jelly Bean porta con sé alcune funzionalità inedite, come l’assistente Google Now e un diverso sistema per la gestione delle notifiche. Al momento non è possibile stabilire le tempistiche necessarie per poter assistere al rilascio dell’update 4.2, già disponibile per i prodotti della linea Nexus.

ASUS Padfone 2 riprende il concept del suo fortunato predecessore, potenziando il comparto hardware con la dotazione di un processore quad core Qualcomm Snapdragon S4 da 1,5 GHz, GPU Adreno 320, 2 GB di RAM e fino a 64 GB di memoria interna per lo storage, display da 4,7 pollici Super IPS+ (risoluzione 1280×720 pixel) con tecnologia Sharp IGZO e Corning Fit Glass. La Padfone Stationoffre invece uno schermo da 10,1 pollici (1280×800 pixel) e una batteria aggiuntiva da 5.000 mAh che va ad affiancare quella da 2.140 mAh presente nello smartphone, per un’autonomia complessiva pari a tre giorni di riproduzione video.

via Webnews.

HTC-logo

HTC One X+ disponibile in Italia

cominciamo con buone notizie disponibile l’htc one x+ 64 GB:

 

L’HTC One X+, il nuovo super smartphone di HTC presentato poche settimane fa, è disponibile al pre-ordine anche in Italia ad un prezzo inferiore a quello di lancio del fratello minore, l’HTC One X. Infatti, l’HTC One X+ è possibile pre-ordinarlo tramite Expansys Italia ad un prezzo di €614,99, mentre l’HTC One X al momento del lancio era proposto ad un prezzo di €699.

Probabilmente uno dei motivi di questo prezzo “anomalo” ma ora decisamente più “accettabile”, è da imputare ai prezzi online che risultano molto spesso inferiori rispetto a quelli dei rivenditori, ma sicuramente questo non può essere l’unico motivo che ha consentito un calo di prezzo di quasi €100.

Per cui, chi fosse interessato ad acquistare il nuovo HTC One X+, potrà pre-ordinarlo direttamente da Expansys Italia per poi riceverlo a casa propria quando il dispositivo sarà disponibile in stock. Siamo comunque in linea con i tempi di commercializzazione del dispositivo che HTC aveva programmato per la fine di questo mese di Ottobre.

via HTC One X+.

 HTC, leader mondiale nell’innovazione e nella progettazione mobile, presenta oggi HTC One ™X+, evoluzione del premiato smartphone HTC One X, che integra l’esperienza utente HTC Sense™ 4+ con Android™ Jelly Bean.
HTC One™ X+ unisce il design iconico, la straordinaria fotocamera e il suono ad alta fedeltà, elementi distintivi della serie HTC One, a prestazioni potenziate, una maggiore durata della batteria e una maggiore capacità di memoria.

Abbiamo portato HTC One™ X ad un nuovo livello con il nuovo HTC One X™+ – commenta Peter Chou, CEO di HTC Corporation i nostri utenti avranno una navigazione internet super veloce, una fotocamera ancora più straordinaria ed un’esperienza di intrattenimento ancora più coinvolgente con Beats Audio”.

Prestazioni, batteria e memoria interna.
Grazie ad un processore  quad-core NVIDIA® Tegra® 3 AP37da 1.7GHz e 64GB di memoria interna, HTC One™ X+ è più veloce del 27% rispetto a HTC One™ X rendendolo il migliore smartphone Android sul mercato. Sviluppato per essere incredibilmente veloce, HTC One™ X+ consente di navigare in internet e scaricare file alla velocità della luce e assicura un’esperienza di gioco ed una resa grafica fluida, per essere utilizzato al meglio anche in movimento.
Oltre ad aver migliorato la velocità, HTC One™ X+ grazie all’inserimento di una batteria da 2100 mAh, aumenta le proprie prestazioni di durata fino al 37% in più (quasi 5 ore); più tempo per parlare, navigare in internet, ascoltare musica e vedere i propri video preferiti[1].

 

Immagini, musica e film.
Le incredibili capacità fotografiche del suo predecessore[2]* unite a Sense™ 4+,  fanno di HTC One™ X+ lo smartphone  in grado di offrire la migliore esperienza mobile possibile. La nuova modalità Autoritratto sulla fotocamera frontale aiuta a catturare foto di alta qualità, individuando intuitivamente i volti delle  persone da diverse angolazioni e applicando sensibili miglioramenti per la resa fedele del  colore della pelle e degli occhi. La modalità Sightseeing consente di essere sempre pronti a catturare l’attimo: un solo tocco sul pulsante di accensione bypassa infatti il blocco dello schermo e apre direttamente la fotocamera. Due nuove modalità di visualizzazione delle immagini nella Galleria consentono inoltre di ordinare foto e video in base al luogo e alla data in cui sono stati registrati.

Disponibile esclusivamente su smartphone HTC, Beats Audio™ assicura un suono autentico e la qualità di uno studio di registrazione, per offrire la più coinvolgente esperienza audio grazie ad un profilo migliorato, parole e note alte ancora più definite per musica, giochi, film e video. Ascoltare musica ad alto volume diventa più semplice e, attraverso Sense™ 4+, HTC One™ X+ introduce la nuova funzione Tap and Go, che consente di collegare lo smartphone e la propria musica agli altoparlanti Beats[3], semplicemente premendo un tasto.

HTC One™ X+ catturerà inoltre i grandi appassionati di cinema e non, grazie all’accesso esclusivo a migliaia di film attraverso HTC Watch 2.0. Un altro vantaggio di Sense™ 4+ consiste poi nell’introduzione di un hub per i video, grazie a cui per la prima volta si avrà la possibilità di conservarli tutti in un unico spazio.

Configurazione facile
Una nuova caratteristica di HTC One™ X+ è Inizializzazione HTC: un nuovo servizio web che, attraverso un Web browser desktop, guida facilmente l’utente nella fase di configurazione e personalizzazione. Progettato per migliorare l’esperienza di configurazione iniziale del telefono, questa nuova funzione consente agli utenti di ottenere da subito il massimo dal proprio telefono. Premendo un pulsante, il telefono rifletterà le impostazioni e le app scelte nel web. Per maggiori informazioni visitate il sito start.htc.com.

Disponibilità
HTC One™ X+ sarà disponibile in Europa e Nord Asia a partire da Ottobre e in Sud Asia a partire da Novembre 2012. Per la disponibilità di HTC One™ X+ in Nord America seguirà un’altra comunicazione. L’inizio del rilascio dell’aggiornamento ad Android Jelly Bean con HTC Sense™ 4+ per HTC One S e HTC One X è previsto per Ottobre.

 

htc one x+ disponibile a questo link

 

mac2

DropBox ora anche per iPad e Android

 

Uno dei servizi che sto usando con soddisfazione negli ultimi giorni è DropBox. Il programma permette di avere una sorta di iDisk gratuito. Grazie alla presenza di software compatibile con Mac, Windows, Linux, ma anche iPhone e iPod Touch, Ipad e android l’accesso al vostro spazio è molto semplice e veloce.

Alla registrazione, che è gratuita ( DropBox ), vi saranno dati 2 GB di spazio.
Se ne volete di più potrete acquistare 50 GB per 9,99 $ al mese o 99 $ all’anno oppure 100 GB per 19,99 $ al mese o 199 $ all’anno.

Invitando amici vi saranno aggiunti 250 MB fino a una capienza massima di 10 GB.

Ora DropBox è disponibile anche con iPad e android. In questo modo potrete caricare nelle vostre cartelle on line tutti i file che volete e visualizzarli nel vostro tablet oppure inviarli via email.

vai a DropBox

 

android

Android 4.0

Android 4.0 Ice Cream Sandwich è l’ultima novità software annunciata da Google nel corso della conferenza tenuta in collaborazione con Samsung per il lancio del Galaxy Nexus.

La nuova edizione del sistema operativo mobile di Mountain View punta principalmente a ridurre la frammentazione causata dall’ampio ventaglio di dispositivi basati sul robottino verde, unificando definitivamente le interfacce per tablet e smartphone, ma non solo: diverse sono infatti le novità introdotte da Google nella release che sarà disponibile a partire dal prossimo mese di novembre.

Novità che riguardano soprattutto il lato estetico, con il nuovo font Roboto che sostituisce Droid Sans, widget più flessibili che possono essere ridimensionati per gestire meglio lo spazio a disposizione sul display, un sistema di notifiche ridisegnato ed altri cambiamenti al look del sistema operativo che segnano una svolta rispetto al passato.

Alla base dei principi che hanno dettato lo sviluppo di Android 4.0 v’è sicuramente la volontà di mettere l’utente al centro dell’attenzione, ed ecco che giunge una tray bar nella quale ciascun utente potrà aggiungere i propri contenuti preferiti per potervi accedere rapidamente in ogni istante.

Per la prima volta nella storia dell’OS sarà possibile scattare screenshot premendo in contemporanea il pulsante di accensione e quello per abbassare il volume dell’audio, mentre spostando l’icona di un’applicazione su di un’altra verrà a formarsi una nuova cartella, sullo stile di quanto presente in iOS dalla versione 4.

Importanti miglioramenti sono stati introdotti anche nel sistema per copiare ed incollare porzioni di testo, ora più semplice da utilizzare e più efficace rispetto al passato, così come allo strumento per l’inserimento del testo tramite comandi vocali, maggiormente accurato ed in grado di offrire prestazioni di livello superiore.Il browser predefinito di Android 4.0 permette di aprire le pagine in schede fino ad un massimo di 16 e di salvarle per visualizzarle in seguito in modalità offline.

La rubrica presenta una maggiore integrazione con i principali social network, mentre il calendario offre una nuova interfaccia e la possibilità di aumentare o diminuire il livello di dettagli visualizzati pizzicando lo schermo per effettuare un zoom. La fotocamera è in grado di scattare fotografie di maggiore qualità grazie ad un nuovo sistema di stabilizzazione delle immagini e può essere utilizzata per sbloccare il proprio device semplicemente riprendendo il proprio volto. Google+ risulta poi un nuovo tassello nel puzzle di Ice Cream Sandwich, facendo capolino in diverse applicazioni e funzionalità.

Allo stesso modo la tecnologia NFC vuole essere il nuovo punto di riferimento per lo scambio di informazioni con altri dispositivi.

via Webnews.

Samsung-Logo

Samsung Galaxy Note: smartphone con schermo Super AMOLED da 5.3″ e stilo – Tutto Android

Samsung Galaxy Note: smartphone con schermo Super AMOLED da 5.3″ e stilo

 

 

Le previsioni che volevano il Samsung Galaxy Note come un tablet sbagliavano… in parte. Di tutti i dispositivi su cui è stato mantenuto il segreto fino alla presentazione ufficiale, questo è sicuramente il più inaspettato.

Il “super-smartphone” di Samsung rientra in quella categoria di dispositivi come il Dell Streak che, grazie a dimensioni generose e a schermi piuttosto estesi, si posizionano esattamente a metà tra uno smartphone ed un tablet.

Lo schermo da 5.3 pollici pone infatti questo dispositivo in una zona in cui la definizione non è di facile individuazione, anche in virtù della possibilità di prendere note direttamente sullo schermo con la stilo integrata più tipica di dispositivi tablet come l’HTC Flyer. Così come con i vecchi smartphone con schermo resistivo che avevano al loro interno una stilo da estrarre per poter dare input allo schermo, il Galaxy Note ha al suo interno una piccola penna – chiamata S Pen – che ci permette di prendere note, disegnare, catturare screenshot ed altro. Sotto il cofano di questo “tabletefono” troviamo lo stesso processore dual core ad 1,4GHz di

frequenza di clock trovato nel Galaxy Tab 7.7, assieme ad un modulo radio HSPA+, batteria rimovibile da 2500mAh e fotocamere da 8 megapixel sul retro e 2 megapixel frontalmente. Lo schermo è un Super AMOLED con risoluzione 1280×800, altissima se pensiamo che è la risoluzione standard dei tablet Android con schermo da 10 pollici. Il Galaxy Note ha uno spessore di 9.65mm ed un peso di 178g: ragionevoli, se si pensa alle dimensioni complessive dell’oggetto.

Il software è affidato ad Android 2.3 Gingerbread, su cui è stata posta l’interfaccia TouchWiz con 7 homescreens e una specifica ottimizzazione per la S Pen. Questa include applicazioni specifiche come S Planner con funzione di calendario e lista di cose da fare in cui è possibile trascinare e riorganizzare impegni ed orari, S Memo per prendere note (testo, voce, disegni, foto, scrittura a mano) e Virtual Whiteboard per prendere note e condividerle su una “lavagna comune”.

Assieme a tutto questo, Samsung ha dichiarato che rilascerà presto il SDK per permettere a sviluppatori terzi di creare nuove applicazioni da utilizzare con la S Pen.

 

 

viaTutto Android.